Silvio Brambilla, fiorentino, é il responsabile del settore audio-video al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino dove, oltre alla normale produzione lirica e sinfonica, ha curato le produzioni di MaggioDanza.
   Sempre per il Teatro del Maggio Musicale cura tutti gli allestimenti (sempre più frequenti e numerosi) che coinvolgono le nuove tecnologie applicate all’opera lirica, come amplificazioni, surround, live electronics e videoproiezioni “spinte” (ad esempio la tetralogia di Wagner realizzata in collaborazione con la Fura Dels Baus, la Salome di Carsen e la Turandot, anche in occasione della ripresa al Teatro del Silenzio con Andrea Bocelli), oltre agli allestimenti audio per le grandi manifestazioni all’aperto.

Al lavoro di fonico affianca quello di musicista in vari gruppi, tra i quali ZERO.55, DeadBurger, Le Jardin des Bruits, con i quali ha pubblicato diversi album ed ha partecipato a molti concerti e festivals (tra cui Arezzo Wave) e trasmissioni televisive.

Collabora, anche in veste di compositore, con coreografi e compagnie di danza (Karole Armitage, Davide Bombana, Massimo Moricone, Giorgio Mancini, Elisabetta Vittoni ed altri) e con varie scuole di danza.
Recentemente ha cominciato a curare la digitalizzazione, il restauro e l’editing di nastri storici dell’archivio del Maggio Musicale Fiorentino con le registrazioni dell’Orchestra e del Coro del teatro, per la collana di cd “Historical Maggio Live” e “Maggio Live”.
Registra col proprio studio mobile opere e concerti della programmazione del Maggio Musicale, di società di produzione cinematografiche e televisive e per colonne sonore di corti e spot pubblicitari.

E’ inoltre cofondatore dell’Associazione Culturale POsitivo, che ha a nella propria sede uno studio di registrazione ed una sala multifunzione con palco cablato con lo studio.